O

Mare della tranquillità

tremeremo
nelle acque di flemma bianca
volto taciuto della madre e dea
dove si cela la brama, arenile di livide perle
l’appena nato da nutrire sotto un pallido velo

saremo figli con schiene di seta
e lo sguardo umido del glicine
freddura di un languore argenteo


da Mari lunari

Advertisements

6 thoughts on “O

  1. Poesia che mi ha trascinato da qualche parte, in quel luogo. Non so che posto sia, ma spero di esserci – Un incanto. Ciao Salvo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s