——-

Enormità

si è guastato l’olfatto
e non c’è oriente che tracci
camminate giudiziose
è finto anche il miracolo
di un piccolo grigio d’uomo
non sa indignarsi, spiegare
che per vivere non è necessario
allargare braccia, farsi orizzonte
stringere nuvole con le mani
di profilo, addestrati ad imitare Dio

manie poliglotte ci spogliano
dove muore il mare
apice senza ossigeno di roccia bianca
e si schiantano aquile provate

è andato a male anche l’udito,
ignari d’essere scorza di diamante
non sappiamo dei tesori sulla pelle

con lo stridore dei denti
guardiamo imbambolati al cielo
verso un punto lontano, un buco nero
con l’indice perso nel buio
dell’enormità

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s