90


A 90 gradi

la bandiera della pace
è nel cesto dei panni sporchi
ben distinta dalla mia pelle
biancore ansimato la sera prima
lercio d’abbracci, un fiato qualunque

io non voglio la pace, basterebbe il silenzio
perchè Amore non sia reclamo
una macchia vistosa da ritrattare domani
quando la giustizia brama l’utile
di prestigiatori, acrobati
e mi disordina

unto della libertà che ancora degno
le parole sono rivoli alle labbra
un morso fortuito, latte di mandorla
coscienze troppo dolci incollate al petto

quasi accorto dell’inganno necessario
siamo anime travisate
in bocca abbiamo carne che confonde
mi resta vivo il sogno di esser candido
strizzato nelle acque più roventi
espulso dal nostro respirare

Salvatore Leone 2105

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s