Bello e addormentato

non baci ma squarci amari
ombre ridotte al vento
quando il buio è uno sfioro
un incidente, puro caso di due gote
e casuale, il profumo dell’erba

a saperti così – rido, si crepa la pelle
sarebbe meglio dormire
sottrarsi al tocco fortuito
che guadagna terreno
sfiancamento di un abbraccio
esteso per combinazione

nei pomeriggi più crudeli
ricreo il sonno, gioie oniriche
il paradiso di un bambino ubriaco
che pasticcia croci sul tuo viso

per amor del cielo, non siamo mai esistiti

dormo ormai da un secolo
non so se bello e addormentato
oppure morto

Advertisements

9 thoughts on “

  1. beh oltre alle chiuse e agli incipit azzeccatissimi mi sorprendono i titoli! Eterei, almeno per chi legge, sicuramente per Salvatore hanno un senso ben chiaro. In ogni caso ogni lettura in questo tuo blog rilascia quel “sapore” di poesia che non sempre si riscontra. Ciao

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s