NN


Non era primavera

adesso che ho finestre
il panorama è bianco anche di notte
e se piove fango non muta
sputa pallido

il vicino offre schegge di montone
su vassoi d’argento
facile sorriso al baratto
mi bela addosso
brucia teste sui marciapiedi
vorrei vomitare ma dico grazie

l’aria dolce sa di marzapane
è un rantolo che si avvicina
m’inganno d’esser solo enfin libre
appendo la faccia al muro

e Mohamed fu santo
s’appiccò come una torcia
la primavera lo estinse

lenzuola di fuoco, volate di fame
e sete a porte sprangate
lì fuori si giocano il cranio

quel rosso sui gelsomini

i barbuti hanno gonfiato la faccia
a Dio, sembra cattivo, guarda male
è sempre accigliato

Tunisi Gennaio 2011

Advertisements

2 thoughts on “NN

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s