.

13254223_1037641809634680_2344001652491565423_n

Nel mettermi a tacere

Quanta dolcezza fai
nel mettermi a tacere
prima di ogni danno
termine che arrossisce
da strozzare appena in tempo.
Quanta crudeltà
se non è mai breve
la preghiera del silenzio
ancor prima che sia tardi
e troppo tardi
l’avorio che impreca
e intanto trema
l’effluvio di mandorla e cedro
un battito umido che azzittisce
mare che non ascolta
e se ne infischia
il morire che abbandoni
dove un giorno
mi fu concesso dire
mezza

– parola

Salvatore Leone 2016

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s