;

533751_410372985697120_1234490577_n


Uomo a mare, un campanaccio

tenevano il conto delle doglie
su tre dita, poi si avvicinarono
di quatto, tirandomi per i piedi
una folla di curiosi intorno
lunghe file e schiamazzi
offrivano seni di latte rancido
da ogni dove, brutta giornata
c’era chi sputava nomi di fantasia
rimasti sulla punta della lingua
chissà quando, da consumare
i santi, ed altri rimboccavano coperte
di lana pesante, un balbettio prolisso
ad insegnarmi qualcosa da dire
quel giorno era freddo, vuoto
cento braccia a cullarmi
di mare rivoltato gelido

al fonte battesimale il sale
e pure l’uomo basso dalle nenie rauche
a dormire, aveva grandi mani
la camminata puzzolente
e regalie, un campanaccio d’oro
tintinnava in mezzo
a quel silenzio

Salvatore Leone 2017

Advertisements

2 thoughts on “;

  1. Suggestiva descrizione poetica d’una nascita e dintorni…
    Sempre particolari i tuoi scritti, felice sabato sera, Sal,silvia

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s