uu

tumblr_m4hpqnNklV1rosxauo1_500

Agata

Anche il mio petto è devastato
dove stringo i morsi, allevo
una piccola iena. L’ho cresciuta.
Ho capezzoli che non servono a nessuno
inutili rose, le disubbidienti.
Nelle acque dolci e illibate
sono figlio esangue ai seni di Agata,
mi ha cresciuto così, pallido, silenzioso
randagio dal manto bianco.
Non credo nei santi, forse all’urlo della vergine
che non lascia eredi ai possidenti.
Non conosco le origini del mio pudore,
è un gesto immediato allo specchio
coprirmi.

Salvatore Leone 2017

Advertisements

2 thoughts on “uu

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s