tumblr_nnix79KPix1qds7nko1_1280


Chaos

Se mi guardo alle spalle
la pornografia è vento, insemina testa ed occhi,
nei prati disordinati, così la farfalla chiazzata
che mi rimane in bocca. Dalle cosce del limone
ho partorito gridi profumati di zagara,
e la pioggia a nove code percuote steli
nelle pose dei sommessi. Della natura prendo nota
di violenza, urlo e colore, negli orgasmi delle rose
che annacquano giardini di speranza. Di me ne fa bruco
allo sputo della seta, al tuo muschio che si arroga il territorio.
Nel Chaos delle tue braccia, ho di me un amore
alla corteccia, non spicca mai il volo. Abbandonato
a dolci esecuzioni, fucilate di primavera.

Salvatore Leone 2017

Advertisements

15 thoughts on “

  1. Ciao Salvatore, mi unisco alla richiesta di Dora, insieme alla quale curiamo la rubrica. I tuoi versi sono davvero originali e pieni. Mi farebbe piacere ospitarti. Grazie

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s