(*


Dhimmitudinesapevo solo abbracciarli

mentre lanciava uova marce sulla mia schiena
ero circoscritto in un sorriso, nell’integrità della tolleranza
quella tolleranza forse cristiana, oppure scemenza
che ha deposto le armi e non sa più difendersi
è quel momento in cui hai paura ma pensi solo al candeggio migliore
a come rimuovere l’albume dalla camicia, il cattivo odore rimasto
perchè altro non sai fare se non inneggiare libertà
e la mia libertà era perdonare, tornare a casa
trovare vestiti puliti – e uscire ancora
per abbracciarli tutti

da Dhimmitudine 2015

Tunisi 2005-2012

Advertisements

14 thoughts on “(*

  1. Mi spiace deluderti ma questa non è una poesia. È quasi un affresco surrealista di quell’infaticabile architetto di sentimenti che è il nostro spirito. Omaggio al tuo talento! Ciao 🙂

  2. Non è che io abbia la puzza sotto al naso ma, in materia (di poesia ) sono veramente e forse eccessivamente severo, in primis verso me stesso, poi verso gli altri poeti.
    Ma trovo questa tua composizione veramente ben riuscita.
    Chapeau !

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s