Gc



Glenn Close

dimmi dell’estate, delle lunghe assenze
col nulla che fa rancido, le tue dita esercitate
a toccare la mia infanzia
mentre oscillo dentro e niente danza

raccontami dei nostri vizi che nascondono cose belle
il sostizio a Giugno col peso delle rose
dell’Opèra Garnier alimentata da overdose
il tuo perverso inglese che strappa tutte le pose
ma parlami, dimmi a bassa voce
che di fatto non ci credi
che noi – non siamo là

annota pure la lunghezza delle notti
con le paure e i film vietati
della pioggia battente che bagna Parigi
e questo idiota felice di guidare un taxì

raccontami stronzate, descrivimi i corridoi
e la zuppa di ortiche
quando le nostre lune sono nere
parla con me, ultimo dei triquard
di questo rosa ansioso
educato in un armadio
ma dimmi dolcemente
che di fatto non ci credi
ripetimi che noi – non siamo là

raccontami dei voli verso Barcellona
parla come un cane colpito e abbandonato
del tuo odio tenace se io ti perdono
di quanto ami Glenn Close
ed io mi asciugo

raccontami delle tue braccia lunghe come striscioni
del tuo disgusto per le costole
dentro migliaia di brividi al risveglio dei sabbioni

parlami dei tuoi ladri accesi in galera
dei tuoi abiti da sera che hanno il peso delle pietre
in un grande appartamento
le serate e il diavolo geloso
degli ospiti ordinati di facebok owozwouh
sindone e lutto di un campo nomadi

dimmi senza sosta dei rapporti ostili
la mia inutile presenza
nel tuo docile arredamento
parlami cinico
della nostra vita di amanti con piedi iberici
dei rapporti critici che sognano giganti
su lastre di primavera

ma sfiorami a bassa voce
che noi – non siamo là

Rielaborazione – 2014

Advertisements

2 thoughts on “Gc

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s